Villa in balle di paglia e pietra

casa in balle di paglia e pietra

la villa in balle di paglia e legno nasce dalla volontà di una giovane famiglia committente di realizzare la propria abitazione in balle di paglia, forte di avere partecipato ad un precedente progetto già realizzato con successo da qualche anno dal nostro stesso studio. L’obiettivo è realizzare un edificio con grande flessibilità e libertà distributiva degli spazi, dalle elevatissime prestazioni energetiche, consentite dallo spesso isolamento in balle di paglia e dalla cura dei dettagli costruttivi ed eliminazione dei ponti termici. L’estetica certata dal committente è quella di un edificio forte e dallo stile classico, interamente rivestito in pietra. Il progetto dimostra ancora una volta le enormi possibilità progettuali consentite dalla leggera struttura a telaio in tavole multistrato di legno e isolametno dell’intero involucro fuori terra in ballette di paglia.


leggi anche...

Addio cemento, ora la casa è in paglia
di Alessandra Leardini | da Il Ponte 28 agosto 2011 RIMINI: Dici casa...
Ecoborgo Isotta a Rimini" style="background: transparent url(https://www.sassobrighi.com/wp-content/uploads/2014/02/Ecoborgo-Isotta-Rimini-150x150.jpg) no-repeat scroll 0% 0%; width: 150px; height: 150px;">
Ecoborgo Isotta a Rimini
Intervento di completamento urbanistico in bioarchitettura vicino al cen...
costruire casa con la paglia
Costruire con la paglia è una possibilità concreta con esempi di abitazioni in v...


2 responses to “Villa in balle di paglia e pietra”

  1. isabelle says:

    Buongiorno,
    sono incuriosita dalla villa da voi costruita in balle di paglia e pietra. In particolare, volevo sapere quale era lo spessore del rivestimento in pietra, e se fosse necessario uno strato tra paglia e pietra, con sistema di fissaggio per la pietra.
    Alla fine, quale é lo spessore totale dei muri perimetrali della casa ?
    Consiglierebbe questa soluzione in una località mediterranea dove la temperatura in estate raggiunge i 40 gradi ?
    La ringrazio moltissimo per il suo cortese riscontro
    I miei più cordiali saluti

    • Giovanni says:

      buongiorno, grazie per la domanda, si tratta di una scelta forte, prettamente estetica. Prevede un sistema a telaio in legno e tamponamento interno in balle di paglia, al quale viene ancorato uno strato di rivestimento a spessore ridotto: in “pietra composta”, ossia listelli da 4cm di spessore in cemento, colorati in pasta e con pitturazione di finitura, esteticamente del tutto confondibili con qualsivoglia pietra. La scelta è economicamente e tecnicamente impegnativa. A fronte di un costo della parete finita in legno-paglia di circa 100€/mq, il costo dello strato di rivestimento completo viene da solo tra 120 e 150€/mq. Costi sempre +iva. Ossia il rivestimento costa più di tutto il resto della parete finita. Il peso della parete in cemento è importante e il tutto va ancorato su rete metallica e tassellato al supporto. richiede attenzione anche il freno al vapore rappresentato dallo strato di malta e cemento posto all’esterno, che va correttamente controbilanciato all’interno con un maggiore freno al vapore. Lo spessore della parete finita è di 49cm. In quanto a consigliarlo, si tratta di una scelta estetica. Un muro in balle di paglia ha già di per sè un tale isolamento e inerzia termica da non servirgli altro. In località calde consiglio di incrementare lo spessore di intonaco interno e se possibile usare intonaco di argilla o misto calce-argilla. Saluti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.