Ecoborgo Isotta a Rimini

bioarchitettura casaclima bioedilizia rimini

Intervento di completamento urbanistico in bioarchitettura vicino al centro storico di Rimini.
Si distingue per l’immagine armoniosa e l’inserimento urbanistico rispettoso dell’intorno, il risparmio energetico, l’ampio ricorso a fonti energetiche rinnovabili e materiali di bioedilizia.
La scelta è di ridurre le dimensioni in altezza per non emergere rispetto al panorama edilizio circostante. Gli edifici sul fronte strada hanno altezza di 2 e 3 piani fuori terra, sul retro un appartamento si eleva fino al quarto piano.
La dislocazione degli appartamenti garantisce un doppio affaccio su lato interno e su quello esterno.
Gli edifici si organizzano a corte; sul lato esterno ci sono i giardini privati più estesi, su quello interno più piccoli e al centro uno spazio comune a verde e con giochi d’acqua. Il verde è irrigato con l’acqua piovana raccolta dalle coperture.
Gli ampi spessori dei muri e i materiali traspiranti consentono di raggiungere elevatissimi standard di efficienza energetica.
Gli impianti del tutto innovativi fanno ampio uso di fonti rinnovabili con riscaldamento a pompa di calore alimentata da pannelli fotovoltaici, ottimizzando l’autoconsumo dell’energia elettrica prodotta in loco.progetto: arch. Giovanni Sasso
collaborazione architettonica: arch. Stefano Guidi
Ecoborgo Isotta Riminibioarchitettura risparmio energetico casa


leggi anche...

cos'è e com'è la casa in bioarchitettura - promotore immobil...
articolo pubblicato sulla rivista "promotore immobiliare" di Rimini QUANTO...
casaclima non funziona" style=" background: transparent url(http://www.sassobrighi.com/wp-content/uploads/2012/02/CasaClima_scommessa_cubo_ghiaccio-e1328346822843-150x150.jpg) no-repeat scroll 0% 0%; width: 150px; height: 150px; ">
perchè il cubo casaclima non funziona
Avete mai visto la scommessa del cubo CasaClima? Piazzano due cubi di ghiacci...
Stadio - Le popolarissime | riqualificazione urbana in bioar...
La proposta di riqualificazione urbana interessa abitazioni popolari realizzate...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *